Monthly Archives: February 2012

Activities

Attività mensili – Marzo 2012

Martedì 28 febbraio
FILM a scuola: “Amarcord” di F. Fellini. Anno di produzione 1973. Durata 127’. Trama: “Amarcord” che in dialetto romagnolo significa “io mi ricordo”, è il film in cui Fellini ricorda la sua vita di ragazzo. È un divertente e melanconico affresco dell’Italia fra le due guerre. La storia di Titta, alter-ego del Fellini adolescente, e della sua famiglia si inserisce armoniosamente in un contesto di piccoli ritratti e di aneddoti.
Appuntamento alle ore 15,00 in aula Giotto, Piazza Strozzi 2. Iscrizioni presso l’ufficio di coordinamento amministrativo (dipartimento di lingua italiana e arte, via Faenza, 43) entro lunedì 27 febbraio.

Venerdì 2 marzo
ATTIVITA’ CULTURALE: Il cinema italiano Appuntamento alle ore 9,00 in aula E. Seguirà la visione di un film.

Martedì 6 marzo
FILM a scuola: “Il Piccolo Diavolo” di R. Benigni. Vincitore del David per migliore attore. Anno di produzione: 1988. Durata: 112’. Trama: Un sacerdote americano, Maurizio, viene chiamato ad esorcizzare una grassa parrucchiera di nome Giuditta, dal cui corpo esce un diavoletto nudo, dalle sembianze di un uomo dispettoso e burlone, che assume il nome della parrucchiera, Giuditta, e dice di voler restare sulla terra, perché qui gli sembra tutto molto divertente e nuovo. Per riparare tanti disastri, il sacerdote è costretto a correre dietro allo scatenato Giuditta attraverso tutta l’Italia. Finché un giorno il piccolo diavolo incontra in treno una bella ragazza, Nina, che subito lo attrae irresistibilmente, e alla quale vince al gioco una notte d’amor. Anche Nina è un diavolo, mandata in missione per riportarlo a casa. Appuntamento alle ore 15,00 in aula Giotto, Piazza Strozzi 2. Iscrizioni presso l’ufficio di coordinamento amministrativo (dipartimento di lingua italiana e arte, via Faenza, 43) entro lunedì 5 marzo.

Mercoledì 7 marzo
SEMINARIO sul GELATO e VISITA a una gelateria fiorentina. Appuntamento alle ore 13,00 in aula E. Iscrizioni presso il dipartimento di italiano entro martedì 6 marzo. Minimo 3 partecipanti. Costo del gelato escluso.

Venerdì 9 marzo
ATTIVITA’ CULTURALE: La cucina toscana con assaggio di prodotti tipici Appuntamento alle ore 9,00 in aula E.

Martedì 13 marzo
FILM a scuola: “Un tè con Mussolini” di F. Zeffirelli. Sottotitoli in inglese. Anno di produzione 1999. Durata 117’’. Trama: Franco Zeffirelli racconta se stesso e i suoi anni giovanili di orfano, affidato alle cure di alcune singolari signore anglo-americane nella Firenze a cavallo della guerra.
Appuntamento alle ore 15,00 in aula Giotto, Piazza Strozzi 2. Iscrizioni presso l’ufficio di coordinamento amministrativo (dipartimento di lingua italiana e arte, via Faenza, 43) entro lunedì 12 marzo.

Mercoledì 14 marzo
Visita Piazzale Michelangelo e San Miniato. Appuntamento alle ore 13,00 in via Faenza, 43. Iscrizioni presso l’ufficio di
coordinamento amministrativo (dipartimento di lingua italiana e arte, via Faenza, 43) entro martedì 13 marzo. Minimo 3 partecipanti.

Venerdì 16 marzo
ATTIVITA’ CULTURALE: Fiesole Appuntamento alle ore 9,00 in aula E. Seguirà una visita a Fiesole. Portare 2 biglietti Ataf.

Martedì 20 marzo
FILM a scuola: “Caro Diario” di N.Moretti. Anno di produzione 1993. Durata 100’. Trama: Il film é diviso in tre episodi distinti. Nel primo il protagonista gira in vespa per le vie di una Roma estiva. Nel secondo decide di raggiungere un amico a Lipari. Nell’ultimo, ricostruisce le tappe della lotta contro la malattia di cui ha sofferto per un anno . Appuntamento alle ore 13,00 in aula E via Faenza, 43. Iscrizioni presso l’ufficio di coordinamento amministrativo (dipartimento di lingua italiana e arte, via Faenza, 43) entro lunedì 19 marzo.

Mercoledì 21 marzo
SEMINARIO sul CAFFE’ e VISITA a un bar fiorentino. Appuntamento alle ore 13,00 in aula E. Iscrizioni presso il dipartimento di italiano entro martedì 20 marzo. Minimo 3 partecipanti.

Venerdì 23 marzo
ATTIVITA’ CULTURALE: L’artigianato fiorentino . E’ prevista la visita a un laboratorio di artigianato Appuntamento alle ore 9,00 in aula E.

General Interest

Presentazione libro – Tartufi bianchi in inverno – 16 feb. ore 18

Il giorno 16 febbraio 2012, preso la chiesa di San Jacopo in Campo Corbolini, alle ore 18,  si terrà la presentazione del libro Tartufi bianchi in inverno, in presenza dell’autrice.

L’AUTRICE

N. M. KELBY è nata in Florida, dove ha iniziato la sua carriera come giornalista e autrice di teatro. In seguito si è dedicata alla narrativa, prima pubblicando racconti sulle migliori riviste letterarie, e poi dedicandosi al romanzo. Ha ricevuto l’apprezzamento della critica su Entertainment Weekly, New York Times Book Review, San Francisco Chronicle, Minneapolis Star Tribune, Atlantic Monthly, Baltimore Sun, Publisher’s Weekly, New York Post, New York Times Sunday Book Review e Philadelphia Inquirer.

LA TRAMA

La Parigi di fine Ottocento è meravigliosamente scandalosa: tra ombrellini e passeggiate al parco, si discute della mostruosità di quei selvaggi impressionisti, delle scoperte di una certa madame Curie, delle piccanti avventure delle celebrità del momento. Solo al Petit Moulin Rouge si parla d’altro: Auguste Escoffier, lo chef che ha inventato il ristorante più chic della città, sta per sposarsi. Si mormora che il suo non sia un matrimonio come tutti gli altri, perché, invece di conquistare la futura moglie, l’ha vinta al gioco. Lei è Delphine, giovane poetessa dallo spirito libero. «È troppo piccolo, quasi un bambino», pensa Delphine incrociando i grandi occhi di lui, senza immaginare che cosa l’aspetti. Finché, la sera, invece di portarla in camera da letto, Escoffier la conduce nella cucina del suo restaurant. Tra il nitore abbagliante degli utensili, i profumi e gli aromi delle spezie, le parole suadenti di Auguste suonano come poesia, mentre crea un piatto squisito tutto per lei. Delphine quella notte conosce la sensualità, la passione e l’ebbrezza che un gesto d’amore può dare. Da quel momento è perduta. Perché il piccolo uomo che l’ha fatta innamorare incarna genio e sregolatezza, follia e creazione, desiderio e ambizione, arte e libertà. Legarlo è impossibile, perderlo impensabile. Tartufi bianchi in inverno è il romanzo di una vita imperfetta, geniale, appassionata. Quella che ciascuno di noi vorrebbe vivere.